Tutelare è una “guerra”

…o meglio, una Guerrilla.

I new media battono le affissioni.

I codici battono le headline.

I consumatori battono gli affabulatori.

Questa prova di guerrilla marketing è singolare, non solo perché è realmente pensata per valorizzare i media digitali in modo innovativo, ma anche perché è l’unico caso in cui un creativo inventa un’arma infallibile contro se stesso.

Un piccolo codice, in grado di smascherare l’advertising mendace attraverso la comunicazione web a portata di mano.

Ma soprattutto, l’approccio diretto con cui questo codice viene affisso, dai consumatori, sulle affissioni che mentono ai consumatori stessi.

Il committente è l’associazione britannica Which. Il lavoro vale una commendation sull’annual del D&AD 2010.

Clicca per vedere il set.

Crediti: Vittorio Perotti (art director), Sara Nissoli e Angelo Brancaccio (copywriter).

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: