Archive for the D&AD 2010 Category

Tutelare è una “guerra”

Posted in Advertising, D&AD 2010 with tags , , , , , on settembre 6, 2010 by Accademia di Comunicazione

…o meglio, una Guerrilla.

I new media battono le affissioni.

I codici battono le headline.

I consumatori battono gli affabulatori.

Questa prova di guerrilla marketing è singolare, non solo perché è realmente pensata per valorizzare i media digitali in modo innovativo, ma anche perché è l’unico caso in cui un creativo inventa un’arma infallibile contro se stesso.

Un piccolo codice, in grado di smascherare l’advertising mendace attraverso la comunicazione web a portata di mano.

Ma soprattutto, l’approccio diretto con cui questo codice viene affisso, dai consumatori, sulle affissioni che mentono ai consumatori stessi.

Il committente è l’associazione britannica Which. Il lavoro vale una commendation sull’annual del D&AD 2010.

Clicca per vedere il set.

Crediti: Vittorio Perotti (art director), Sara Nissoli e Angelo Brancaccio (copywriter).

Annunci

Brick in the wall – D&AD 2010

Posted in Advertising, D&AD 2010 with tags , , , on luglio 6, 2010 by Accademia di Comunicazione

Non riusciamo a pensare a un momento migliore di questo per pubblicare la campagna che segue.

Crediamo però che questo lavoro sia finito nell’annual del D&AD 2010 a prescindere dall’estate, e dalla voglia di scappare dalla città, che sicuramente avrà connotato i giurati londinesi nell’umido torpore di giugno.

L’idea è forte, perché gioca su contrasti forti. Come ogni ambient dovrebbe fare.

Clicca per vedere il set

d&ad_2010_annual_accademia

Credits: Luca Fulciniti (art director) e Domenico Greco (copywriter).

Per comunicare, meno blah

Posted in Advertising, D&AD 2010, Notizie da Accademia with tags , , on giugno 29, 2010 by Accademia di Comunicazione

Si vince, se si chiacchiera meno. O se si chiacchiera il giusto.

Poche chiacchiere. Chi ha voglia di chiacchierare al mattino presto? Tutto quello che serve può venir detto in poche parole.

È il caso di un free press, ma anche della campagna che lo promuove. E che, nel promuoverlo, conquista un argento “placcato oro” (secondi, ma il primo premio non è stato assegnato) al D&AD 2010.


Clicca per vedere il set

metro_d&ad_2010

Credits: Stefano Knoll , Vito Plasmati (art director), Tommaso Rossi e Simone Dini (copywriter)